Digital pen…

Un cestino di dimensioni adatte… lontano dai telefoni, dalle telescriventi e dai computer della redazione… un comodo divano marrone in pelle… un tavolo pieno di fogli con appunti incomprensibili a coprire l’iphone e l’ipad pieni di idee trascritte… l’editoriale è sulla digital pen…
L’articolo di fondo prossimo alle rotative dell’ indomani smaniava di una chiacchierata con la penna roller anch’essa stanca del lavoro fatto e poco soddisfatta del risultato… vede signor articolo di fondo diventa sempre più difficile scrivere!!! È vero signora penna roller. L’esposizione di un articolo deve per forza contenere una sua chiarezza,una sua coerenza e in ultimo una sua correttezza… e si è dura… è dura… lavorare con le parole in un mondo dove impera la comunicazione che questa dannata crescita mass-mediatica ha… ha… sogno per gli aspiranti e incubo per noi “padroni” del mestiere. E i condizionamenti ??? Non ci pensa ai condizionamenti??? Ha visto con quanta fatica, pazienza e umiltà… si… si… ho detto umiltà sono riuscito a scriverla. E dopo anni e anni di gavetta!!! Signor articolo di fondo le notizie a volte sono scomode a volte possono essere fuorvianti dove la voglia di censura è molto forte, notizie da fermare a tutti i costi… internet e le tecnologie informatiche hanno cambiato la professione… l’immagine del giornalista trasandato con la giacca sgualcita e il cappello con l’etichetta e un taccuino con la biro… la vecchia e cara biro… personaggio… dicevo… provocatore, eroe e di volta in volta persona chiave… ma chiave di che??? Chiave del contesto dove si svolge la vicenda!!! Volevo dire che ormai il mestiere si rinnova ogni giorno e sempre di più… si è vero che il controllo della veridicità delle notizie e degli scoop sta diventando rischioso grazie alla tecnologia e alla rapidità della comunicazione ma bisogna ammettere che è la stessa tecnologia che ha portato il mestiere sul web creando la figura del reporter online… rivoluzionaria!!! Signora penna roller credo che sia come una gita in pullman, senza meta, dove all’ultimo autogrill ci si accorge che la linea editoriale è cambiata perche è cambiato l’editore di riferimento… e le sembra giusto???… No non mi sembra… e non mi sembra neanche l’immagine onesta e agguerrita e quasi mitologica che tanti film ci hanno abituati allo stereotipo. E si caro signor articolo di fondo il giornalista del web ci ha fatto cambiare… si è nella notizia in tempo reale… alta formazione… canali multimediali falsi scoop, interattività nel commentare gli articoli… la linea della testata. Cronaca nera… rosa… bianca… cronaca scientifica… sportiva e politica… ha capitooooo!!! Politica. Che hanno a che fare con le figure mitiche delle storiche agenzie di stampa United Press e Associated Press???… e… e. L’odore della carta stampata in competizione con la decadenza della qualità dell’informazione online ???… certo gli inviati di guerra forniscono reportage dalle zone calde del mondo… la digital pen trasferisce la scrittura sul computer e in un baleno è pronta per essere inviata… la penna roller scivola in fase di scrittura con il suo inchiostro gel a base d’acqua lasciando una scia metallica di un colore rosso sangue… ad effetto speciale… la biro nella teca di un museo della scrittura nei pressi dell’Abbadia di Stura le trova un po’ di spazio…

Maurizio Lucci
Mestieri Riflessi (ovvero dalla parte degli altri)



Scrivi un commento